Stringere un Sogno (Holding onto a Dream)

Dimensioni: cm 20 x 20 x 12 circa
Anno: 2016
Informazioni:
Piccola, attorcigliata su se stessa, una spirale.
Una di quelle forme avvolgenti e “morbide” che non posso non “riconoscere”.
Le sue volute mi hanno ricordato subito il cedevole arrendersi di una stoffa lasciata cadere.
Ma il racconto era, evidentemente, molto più tortuoso: “Tra le tue visioni, tra le immagini che custodisci, hai un sogno tanto prezioso da volerlo preservare dal buio, dalla dimenticanza?
Dalle scalfitture, dalla corrosione e dalla cattiveria?
Talmente delicato e caro che per proteggerlo hai bisogno di un manto leggero che lo avvolga, ma lo lasci respirare… vivere… Bene, se un Sogno vive in te, tienilo stretto.
Afferralo come quella mano che sbucando dalle onde del Mare e della stoffa del vestito di una ballerina, s’impadronisce con forza della scarpetta.
Il suo Sogno”.

Tiny, and twisted round on itself, like a spiral.         One of those enveloping, “soft” shapes that immediately strikes me. The swirls reminded me of the draping of a piece of fabric dropped to the floor.    But obviously the story was a lot more complicated: “Among your visions, the images that you treasure, is there one dream so precious that you want to save it from the darkness, from oblivion? From injury, corrosion and malice?                                                              So delicate and so dear that you need to protect it, wrap it up, but lightly, so that it can still live and breathe… Well, if you have such a dream, hold it close.                                                                                      Clasp it, like that hand emerging from the waves, from the fabric of a ballerina’s dress, holding tightly to the slipper.        Her dream”.